La legge prevede che la mediazione civile e commerciale sia diretta da organismi di mediazione accreditati presso il Ministero di Grazia e Giustizia, enti pubblici o privati presso i quali può svolgersi il procedimento di mediazione, ed inseriti in un apposito Registro.

Gli ordini professionali possono costituire organismi di mediazione nelle materie di loro competenza, previa autorizzazione del Ministero.

Gli ordini forensi possono costituire organismi di mediazione in ogni materia.

I consigli degli ordini degli avvocati possono istituire organismi presso ciascun tribunale avvalendosi di proprio personale e utilizzando i locali loro messi a disposizione dal presidente del tribunale.

Gli organismi degli ordini professionali e delle camere di commercio sono iscritti nel registro del Ministero della giustizia a semplice domanda.